Lavoro

Mentore ideale: come trovare quello giusto per te

Sul lavoro e nel privato, è importante trovare una persona che sappia ispirarci

Quante volte ci sentiamo dire che nel lavoro, così come nel privato, è fondamentale riuscire a circondarsi di persone fidate, che sappiano consigliarci e ispirarci. Oggi ci concentriamo sulla figura di un mentore ideale, una persona che è capace di dare nuovi stimoli alla tua carriera.

Non pensare che chiedere aiuto sia sinonimo di debolezza, ma è al contrario un punto fondamentale dal quale partire per potersi migliorare in modo costante. Ma perché è opportuno chiedere aiuto a un mentore? Quali sono i suoi vantaggi? Se si affianca un mentore a un dirigente di un’azienda la svolta potrebbe essere davvero incredibile. Secondo uno studio firmato da Undercover Recruiter, è possibile incrementare le entrate dell’83%.

Inoltre chi si affida al mentoring, ha molte più possibilità di avere successo rispetto a chi decide di fare tutto in autonomia. E se lo dicono i dati, c’è ben poco da ribattere! Chiaramente scattano le domande del caso: ok, voglio un mentore ideale, ma come faccio a trovarlo?

I fattori da seguire per trovare un mentore ideale per te

La prima cosa da fare se cerchi questa figura da affiancarti sul lavoro, è bene definire i propri obiettivi. Ciò significa mantenere fede alle tue ambizioni e alle tue aspettative. In questo modo potrai poi puntare su un programma completo e definito per arrivare a una collaborazione ottimale. Il secondo step è legato alla scelta di persone che ammiri: valuta qualità, abilità e competenze per migliorare le tue esperienze.

Non avere mai paura di fare domande, di interessarti e incuriosirti in tutto ciò che accade attorno a te, del resto sarà un po’ come tornare bambini. Impegnati a trarre il massimo dalla guida, e stabilisci un solido rapporto: del resto devi fidarti completamente del tuo mentore. E questo comprende anche una frequentazione assidua, per poter così aumentare fiducia e rispetto reciproco.

Cerca sempre di mostrare il tuo reale interesse, prendendo alla lettera i suoi consigli, poiché questa figura non è altro che un professionista che ha saputo ottenere il massimo dal suo lavoro. Le sue qualità cognitive e la sua formazione saranno per te il libro dal quale attingere per migliorarti. Non ti devi mai limitare ad ascoltare, ma segui la strategia giusta e ottieni miglioramenti nel tempo. Ed ecco servita la ricetta ideale per trovare un mentore ad hoc.

Conclusioni e vantaggi

Tantissime testimonianze di uomini e donne di successo, hanno confermato l’importanza di questo aiuto attivo da parte di una persona completa e formata come un mentore. Ne sono l’esempio Oprah Winfrey, Bill Gates e Steven Spielberg, secondo i quali non serve una persona che ci plasmi a sua immagine. Serve invece qualcuno che sappia aiutare le persone a formarsi da sole, accompagnandole nel loro cammino.

Nel complesso è poi emerso che l’80% degli amministratori delegati sostiene di aver chiesto aiuto a un mentore. Le aziende assistite da mentori hanno il doppio di probabilità di sopravvivere nella propria attività. E infine, anche i dipendenti riescono ad avere la meglio, migliorando soprattutto a livello professionale.

Mentore ideale: come trovare quello giusto per te
5 (100%) 1 vote[s]

Tags

Articoli collegati