News

Contest su Instagram: quanto è necessario prestare la dovuta attenzione

Se ti stai domandando come funzionano i concorsi a premio su Instagram perché ne vuoi organizzare uno, è possibile che ti sia imbattuto sui tanti falsi miti presenti in rete

Quando vengono organizzati concorsi a premio su Instagram, lo scopo è di raggiungere in breve tempo una serie di obiettivi sfruttando uno degli strumenti più efficaci in assoluto. I suddetti concorsi servono principalmente per aumentare l’engagement con i follower e la percentuale degli stessi, per fidelizzare quelli già acquisiti e accrescere la brand awareness.

Per riuscire a fare tutto ciò, tuttavia, devi comprendere non solo l’utilità dei contest Instagram, ma anche il loro funzionamento in relazione a quanto stabilito dalle previsioni di legge in Italia.

False notizie sui concorsi su Instagram

Se ti stai domandando come funzionano i concorsi a premio su Instagram perché ne vuoi organizzare uno, è possibile che ti sia imbattuto sui tanti falsi miti presenti in rete, ma ai quali devi stare attento.

Alcune fake news affermano che non si tratta di concorsi a premi che richiedono il rispetto di un’apposita normativa e che necessitano di adempimenti di natura burocratica. Altre false informazioni asseriscono che sono privi di spese: in realtà sono necessari dei software per eseguire ricerche con hashtag per individuare i partecipanti, oppure delle applicazioni già pronte all’uso.

Molte persone realizzano dei concorsi non rispettando le regole, ma ciò non significa che ciò sia legale.

C’è chi afferma persino che al termine della gara i dati personali dei partecipanti, previamente ottenuti per essere ammessi, siano poi usati per realizzare campagne di direct marketing: ciò è assolutamente falso.

Infine, potrai leggere che l’ausilio di un’agenzia specializzata sia inutile perché basta fare un mero copia-incolla delle normative presenti online.

Quando deciderai di fare un contest su Instagram, dovrai avere bene in mente che stai mettendo in piedi un vero proprio concorso, pertanto, oltre al rispetto del T&C di Instagram, presta attenzione anche alle normative del nostro Paese: il rispetto delle stesse deve essere ferreo, perché rischi di andare incontro a pericoli anche gravi.

Cosa dice la normativa italiana inerenti i concorsi

Dopo aver chiarito quali sono le fake news più diffuse su internet, adesso è fondamentale sapere cosa afferma il D.P.R. 26 ottobre 2001, n. 430 e le FAQ del Ministero dello Sviluppo Economico contenenti le indicazioni e le interpretazioni più importanti per organizzare un concorso a premi su Instagram o su altri social network come Facebook.

Secondo il MiSE anche un concorso a premi presente esclusivamente su Instagram deve venire associato al social, tuttavia, fissa due eccezioni, che sono:

  • la possibilità di partecipare al concorso previa iscrizione su Instagram prima dell’inizio dello stesso;
  • che sia presente almeno un altro canale in cui sia possibile partecipare, ad esempio, sul sito web dell’azienda, oppure compilando una cartolina presso un negozio, in modo tale da non essere costretti a iscriversi su Instagram per partecipare.

A partire dal 13 febbraio 2020, quindi, si può realizzare un concorso solamente su Instagram senza richiedere l’associazione al social stesso: ciò è possibile implementando un sistema di mirroring o analogo, che salvi i dati dei partecipanti e i contenuti da loro caricati, ad esempio, foto, video, ecc… su un server che in questo caso si trova sul territorio italiano.

Oppure, in via esemplificativa, dovrà trovarsi in Italia il software che consente di gestire sistemi randomici di individuazione come gli instant win, quelli di preferenza, di interazione tra utenti, che sfruttano abilità di gioco e di rush&win.

Promuovendo il concorso dovrai presentare una perizia tecnica sia in caso di server all’estero assistito da sistema mirror o analogo, sia nell’eventualità di un software che gestisce le potenziali operazioni di individuazione dei vincitori, di assegnazione dei premi e le eliminazioni.

Non scordare che ci sono anche delle condizioni d’uso di Instagram e quelle sul rispetto della legge sulla privacy.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio