News

Come prendersi cura del giardino in primavera?

Come ci si prende cura al meglio del proprio giardino durante la bella stagione? Qualche consiglio utile

L’arrivo della primavera è sempre un bel momento: le giornate si allungano, il sole si fa sempre più tiepido, la nostra voglia di “fare”, di trovare nuovi hobby è sempre in agguato.

Ma chi ha un giardino sa già in anticipo di doversi preparare: di cosa hanno bisogno le piante in primavera? Come ci si prende cura al meglio del proprio giardino durante la bella stagione? Qualche consiglio utile.

Come pulire il giardino quando arriva la primavera

Passare dall’inverno alla primavera non è immediato e il giardino, proprio come noi esseri umani dopo il cambio dell’orario, ha bisogno di abituarsi gradualmente al cambiamento. La prima cosa da fare? Pulirlo, sicuramente. Dobbiamo procedere con l’eliminazione delle foglie morte, dei detriti o ancora dei materiali organici: tutti lasciti dell’inverno.

Chiaramente, pulire il prato è una operazione a dir poco consigliata, dal momento in cui così può assorbire al meglio la luce solare. L’obiettivo è avere un prato rigoglioso, che possa crescere sano e velocemente. A tal proposito, per preparare il giardino alla primavera, è possibile fare acquisti online: visita il sito di Galvagni per trovare diverse attrezzature per la casa e il giardino.

Perché è importante arieggiare il prato?

Il biglietto da visita del giardino? È proprio il prato, che deve essere rigoglioso, uniforme e soprattutto di un bel colore verde vivo. Quando il prato sta male? Ci sono dei sintomi da tenere sott’occhio, come quando l’erba del prato appare stentata, ingiallita e soprattutto rada. Insomma, per avere un bel prato è fondamentale l’arieggiatura. Ma cosa vuol dire?

Prima di tutto l’obiettivo è rompere e asportare il feltro, ovvero la coltre di materiale organico. In questo modo si può dare ossigeno alle radici dell’erba, permettere un migliore assorbimento dell’acqua e delle sostanze nutritive, per un prato praticamente perfetto.

Quando dissodare il terreno?

Per l’arrivo della primavera è tempo di dissodare il terreno, in modo tale che possa rivitalizzarsi. Gli ammendanti, infatti, consentono dei vantaggi da non sottovalutare, perché si migliora la qualità del terreno e anche il raccolto sul lungo termine è certamente migliore.

Come prevenire le erbacce in giardino?

Generalmente, per prendersi cura del giardino nel modo migliore, si può fare ricorso ai trattamenti erbicidi o ai diserbanti.

L’insorgere delle erbacce è un problema piuttosto comune, ma per fortuna possiamo sfruttare i prodotti migliori.

Per contrastare l’erbaccia, in ogni caso, è possibile anche ricorrere alla pacciamatura o alla solarizzazione.

Quali piante e fiori scegliere per la primavera?

In molti amano la primavera perché fa bene all’umore, perché cambia i paesaggi, gli scenari: nascono i fiori, il profumo dell’erba fresca nell’aria, la luce del sole. Chi ha il pollice verde, poi, non può proprio rinunciare alla coltivazione dei fiori primaverili.

Per dare un tocco di colore e un’impronta personalizzata al giardino (ma anche alla casa), è possibile scegliere alcune piante e fiori davvero perfetti, come per esempio i gerani, che sono resistenti e crescono bene senza cure o attenzioni particolari. O ancora possiamo coltivare le primule, i tulipani, le begonie.

L’unico aspetto a cui prestare maggiore attenzione è la scelta in base al clima e al luogo in cui si abita, così da consentire una migliore crescita alla pianta.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio