Lavoro

Come aprire una profumeria: i segreti per un business di successo

Metodi e strategie per avviare una profumeria

Aprire una nuova attività sembra davvero difficoltoso e sopratutto molto costoso; ma analizzando bene i pro e i contro è un’operazione fattibile e con buoni esiti. Scegliere il settore bellezza per avviare la tua attività, vuol dire puntare su una realtà che è in grande espansione. Non a caso è opportuno decidere anche se partire da una profumeria di nicchia, oppure se affidarsi a un franchising. A prescindere, però, da ciò che farai, la profumeria è un tipo di attività che richiede passione, e così potrà permetterti di ottenere massime soddisfazioni.

Scopriamo insieme come aprire una profumeria, e quali sono le strategie o i metodi da seguire per poter ottenere il massimo da questo business.

Perché una profumeria?

Tale attività di porta a vendere non solo profumi, ma più in generale anche prodotti per la cura della bellezza. Parliamo quindi di trucchi, creme, creme profumate, accessori per unghie e prodotti adatti per viso e corpo. Dietro al concetto di profumeria vi è quindi un mondo molto più articolato, più ampio e ben strutturato. Tutto è paragonabile ai possibili profitti che potresti andare a ottenere. Chi vuole avvicinarsi a questo tipo di idea dovrà necessariamente conoscere la bellezza, i prodotti che sono presenti in vendita ed eventuali varianti da proporre. Lo scopo infatti deve essere quello di differenziarsi dai propri competitor, dopo aver attentamente cercato di capire in che modo lavorano.

Non dimentichiamo poi che, alcuni negozi già avviati, vanno anche a introdurre apposite postazioni in cui viene offerto il servizio di make up. Anche in questo caso però è opportuno andare per step, poiché per attirare i clienti è importantissimo dare loro il meglio.

Comincia con un business plan

E’ perfettamente comprensibile essere spaventati in fase iniziale del tuo percorso, ma non farti intimidire. Il consiglio che possiamo darti in questa fase è quello di organizzare un business plan. E’ un passo doveroso per riuscire a portare in alto il tuo negozio, qualunque esso sia. Potrai anche riuscire così a ottenere un finanziamento e soprattutto ti aiuterà a comprendere di quale investimento hai bisogno per rendere il tuo sogno reale. Se parliamo di profumerie e negozi di cosmetica, serve sempre capire in che modo attuare una strategia di lavoro, partendo dal modo in cui vuoi andare a gestire l’attività. Potrai così stabilire anche il giusto piano di marketing, e segnalare al suo interno anche i dati relativi ai costi.

Il secondo step è quello legato alla scelta del negozio e quindi alla location. Ogni imprenditore, prima di procedere ha il dovere di informarsi bene sulla posizione più adatta per il proprio locale. Devi trovare quel luogo strategico che porterà le persone non solo a vederti e quindi conoscerti, ma anche e tornare. Una profumeria nel centro della tua città avrà sicuramente più possibilità di funzionare rispetto a una aperta in mezzo al nulla. Un’altra valida alternativa sono i centri commerciali, anche se in quel caso il tipo di investimento da fare è un pochino diverso.

Che tipo di spese bisogna sostenere per avviare il negozio

Capire come aprire una profumeria è importantissimo, e uno dei discorsi fondamentali per capire è legato ai costi di avviamento. Chiaramente non possiamo metterci a stimare con esattezza quanto si spende, ma è invece possibile sapere quali sono le diverse voci da considerare. I costi che dovrai sostenere all’avvio sono:

  • Apertura della Partita Iva (con annessa Iscrizione al Registro delle imprese della Camera di Commercio e l’iscrizione Inail e Inps);
  • Commercialista;
  • Costo del negozio;
  • Arredamento del negozio e allestimento;
  • Acquisto dei prodotti;
  • Sistemi di controllo per il controllo della struttura e del magazzino;
  • Spese di marketing;
  • Eventuali spese per l’organizzazione di un evento/inaugurazione.

Ci sono poi le spese di gestione, che meritano una menzione a parte, c’è l’affitto del locale e le spese per gli stipendi dei dipendenti. In ultimo inseriamo anche il costo dell’assicurazione e del rifornimento.

A quanto ammontano i guadagni medi per una profumeria

Abbiamo detto che una profumeria è sicuramente un business in via di espansione, ed viene spontaneo chiedersi quanto si potrà guadagnare mensilmente dalla sua gestione. Diciamo che in media, senza considerare le spese da sostenere, con le giuste scelte e una location ottima, una profumeria guadagna da un minimo di 10 mila euro, fino a 30 mila. Più ti specializzi e aumenti l’offerta con una qualità alta, e maggiori saranno le entrate.

Ricorda che se scegli di aprire una profumeria in franchising, non potrai farlo a costo zero, ma dovrai corrispondere una cifra iniziale per ottenere il marchio. Si va da un minimo di 5 mila fino a un massimo di 70 mila euro di spesa. Ora che sai come aprire una profumeria, devi solo scegliere la soluzione più adatta a te!

Come aprire una profumeria: i segreti per un business di successo
5 (100%) 1 vote

Tags

Articoli collegati