Marketing

Campagna di lancio di un prodotto: 5 consigli per avere successo

Alcune domande da porsi prima di lanciare un prodotto sul mercato

Hai pensato ad un nuovo rivoluzionario prodotto ma adesso cerchi qualche consiglio per lanciarlo sul mercato: come fare? Da dove cominciare? Come si lancia un prodotto sul mercato? Eccoti cinque buoni consigli per avere successo.

1. Prevedere l’insuccesso

Nell’imprenditoria tutti dovremmo avere un approccio del tipo “a volte sbagli, a volte impari” anche se è più facile dirlo che metterlo in pratica. Sbagliare fa parte della vita e, nel caso di un lancio di un prodotto potrebbe costare molto caro. Allora come si fa a prevedere un insuccesso? TI basta sapere che la percentuale di lanci di nuovi prodotti sul mercato finisce quasi nell’80% dei casi in un assordante buco nell’acqua. Ecco perché prima di avvalerti di un test e lancio di prodotti sul mercato dovresti assolutamente porti queste domande:

  • Esistono persone interessate al mio prodotto?
  • Il mio prodotto è competitivo?
  • Il mio prodotto come si pone nei confronti del mercato?
  • Quali risorse ho per promuoverlo?

Se non hai risposte nette ad almeno una di queste domande il prodotto è destinato a fallire. Quindi bisogna arrivare preparati al lancio avendo già previsto le possibili cause di insuccesso e le relative strategie di correzione.

2. Impara dai casi di successo e fallimento di altri prodotti

Nelle aule in cui si studia Marketing si parla spesso di un caso davvero eclatante, ovvero quello di un prodotto che al Signor Ferrero piaceva molto e che, pur di vederlo sui banchi dei supermercati, decise di spendere un capitale in pubblicità e testimonial: parliamo della Clerici ed il Gran Soleil. Questo prodotto, tuttavia, non convinceva l’ufficio marketing ne piaceva alle persone. Era complesso, non stimolava fiducia e l’unica cosa che la gente sembrava apprezzare era l’orecchiabile canzoncina che accompagnava lo spot. Fu un flop costoso che fu ritirato dopo la morte del CEO proprio perché restava invenduto, anche se lui stesso non voleva accorgersene. Ecco, questa storia che si narra tra docenti e Marketing Manager dovrebbe farti riflettere rispetto a ciò che vuoi lanciare sul mercato. Oltre a questa ce ne sono altre di casi positivi che, in un modo o nell’altro, possono motivarti e aiutarti a fare luce sui pregi e difetti del tuo prodotto.

3. Crea un piano e sottoponilo ad un confronto

Per ridurre il rischio del flop ti servirà un piano. Per lanciare un prodotto occorre essere preparati sull’analisi dello stesso, sul target a cui è destinato e sui competitor che vendono prodotti simili. Inoltre dovrai stilare una lista di obiettivi che, passo per passo, ti consentono di misurare quanto fatto fino ad ora. Tutto questo è impossibile senza conoscere il budget che vuoi investire per pubblicizzarlo, senza aver deciso i canali di promozione e senza aver chiarito anche l’aspetto visual sia della campagna che del packaging del prodotto.

4. Non ti “impuntare” se qualcuno ti dirà che c’è qualcosa da rivedere

Sottoponendo il tuo prodotto a esperti o aziende specializzate in analisi costi benefici di questo genere potrà capitare qualcuno che ti dirà che c’è qualcosa da rivedere nel tuo prodotto o nella tua campagna. Potrà capitare chi ti dirà che hai creato un prodotto inutile o chi ti elencherà i motivi per cui nessuno lo comprerebbe. Ecco, non prendere tutte queste voci come insulti personali ma guarda attraverso i commenti e cerca di leggere le motivazioni che non hanno spinto le persone a rimanere a bocca aperta. Cosa manca? Non si capisce bene a cosa serve? Ha un prezzo elevato? Sembra troppo complicato? Sappiamo che questo prodotto per te è come un figlio ma non devi esserne accecato, altrimenti il rischio flop è dietro l’angolo.

5. Sottoponi il prodotto a tanti test

Infine il nostro consiglio è quello di stabilire un periodo di rodaggio necessario a raccogliere tutte le informazioni possibili sulla validità o meno del prodotto. Testalo su più pubblici e ingaggia più aziende per la prova del nove. Il piano di lancio è successivo a questo momento perché prima di proporlo al mercato devi capire se ne vale davvero la pena. Una volta raccolto il favore del test potrai provvedere a decidere come e quando lanciarlo, che tono di voce utilizzare, quale taglio visual dare alla campagna, che tipo di canali scegliere e così via. Insomma, il nostro consiglio è quello di non avere fretta e sarai ricompensato.

Tags

Articoli collegati