Formazione

Il dirigente d’azienda: obblighi e responsabilità

Obiettivo quello di dare spazio e credibilità alle direttive del datore di lavoro

Quella del dirigente aziendale è una figura molto importante, che va a descrivere una persona che ha competenze professionali, ma non solo. Parliamo anche di poteri gerarchici e funzionali, che sono tanto importanti quanto il ruolo che va a ricoprire.

Il suo obiettivo è di dare spazio e credibilità alle direttive del datore di lavoro, in modo da vigilare sul corretto svolgimento delle attività in azienda. E’ quindi una persona che svolge il ruolo del datore, e può essere un suo sostituto. Le attività di un dirigente di azienda, nel diritto del lavoro italiano, possono riguardare un settore in particolare, oppure occuparsi in maniera globale dell’azienda. L’obiettivo è capire quali siano le sue responsabilità, per andare a descrivere in modo completo questa figura professionale.

Dirigente azienda e autonomia

Che cosa significa autonomia quando parliamo di aziende? Parliamo di un complesso unitario che svolge servizi per un finale comune, ma spesso, i vari reparti possono assumere impostazioni indipendenti. E’ qui che si presenta questa figura professionale! Per riuscire a fronteggiare le diverse attività, è necessario prevedere altrettanti dirigenti, che hanno un ordine gerarchico e prevedono vincoli a livello subordinato. Ogni livello dovrà avere elevata autonomia decisionale e pari responsabilità, due basi fondamentali per i diversi reparti.

Va spiegato che nel 1996, era stata prevista una distinzione tra datore di lavoro e dirigenti, inserendo gli obblighi all’interno del D.Lgs. 242. Tutto è poi stato superato con il D.lgs 81/2008, che ha spento così le differenze tra i ruoli citati. Si è arrivati a tale scelta poiché, la Sez. IV della suprema Corte di Cassazione, ha voluto rendere responsabili sia il datore che i dirigenti, in particolare sulla sicurezza del lavoro.

La responsabilità per persone giuridiche

Il dirigente, in quanto delegato del datore di lavoro, deve occuparsi di diversi temi. Ecco perché deve avere le competenze e responsabilità necessarie per riuscire a svolgere ed esercitare tale ruolo. Un dirigente in azienda deve esercitare un controllo utile per rispettare le misure di sicurezza stabilite, passando per informazione, formazione e uso di attrezzature idonee. Parliamo quindi di una figura professionale che opera in modo completo, al 100% e che avrà responsabilità diverse, in base alle tematiche specifiche.

Vi sarà il dovere comune di monitorare poi i comportamenti dei lavoratori dipendenti. E’ fatto per mezzo di vigilanza e attività di controllo, adottando anche eventuali provvedimenti disciplinari. Chiaramente, tra questi, figura, come ultima spiaggia, il licenziamento e l’allontanamento dall’azienda.

Potrà non essere eseguito l’obbligo di vigilanza solo se i dipendenti sono occupati nella realizzazione di operazioni semplici.

Il dirigente d’azienda: obblighi e responsabilità
5 (100%) 1 vote[s]

Tags

Articoli collegati